Tradizioni
Tradizioni
Tradizioni
Tradizioni
Pro-Loco Fobello
Storia
Uomini Illustri
Tradizioni
Artigianato
Natura
Tempo Libero
Tempo Libero
Musei
Cartoline
Sentiermangiando
Contatti
Ospitalità
Servizi - Utilità
Meteo
Contatti
Come Raggiungerci
Link

TRADIZIONI

PANICCIA

COSTUME

BATTESIMO

TRADIZIONI

Tradizioni


A Fobello sono ancora vive numerose antiche tradizioni, durante la maggior parte delle quali le donne indossano il coloratissimo costume.


Nella piazza del paese, l'ultima domenica di Carnevale, viene distribuita a tutti la gustosissima Paniccia, una Zuppa di verdura con trippa e salamini e la Canzone di Carnevale, nella quella si narrano in modo scherzoso i fatti dell'anno. Il mercoledì delle Ceneri, gruppi mascherati vanno di frazione in frazione armati di campanacci, latte vuote e tutto ciò che può essere utile a fare rumore a disturbare il sonno degli abitanti; questa usanza in dialetto locale è chiamata "sunè i rait".


Non si conosce esattamente l'origine dell'antica usanza dello "Scambio dei pani" fra Rimella e Fobello. La leggenda vorrebbe che in occasione di un inverno particolarmente rigido nella Comunità di Rimella stessero scarseggiando le provviste. Gli abitanti del vicino paese di Fobello aiutarono allora i Rimellesi a fare fronte alla carestia. L'anno successivo fu la gente di Fobello ad essere in difficoltà così i Rimellesi aiutarono la comunità vicina. Più verosimilmente, in un tempo molto lontano, in seguito ad una lite tra pastori dei due paesi confinanti, si decise di far pace e di scambiarsi due volte l'anno il Pane Benedetto. Così nei giorni dell'Ascensione i Fobellesi si recano a Rimella per ricevere il pane benedetto, menter la domenica successiva della Pentecoste sono i Rimellesi a recarsi a Fobello.


In una domenica del mese di maggio, in occasione della salita dei pastori agli alpeggi, ha luogo la Fiera del bestiame. Nella zona è la prima manifestazione di questo tipo nel corso dell'anno. Così è molto frequentata dagli operatori del settore e da turisti.


In occasione del Corpus Domini, le Cappelle della Via Crucis vengono fiorite, ai balconi vengono esposte le lenzuola più preziose delle spose e in prima fila, davanti alle donne in processione, le bambine in costume portano cestini colmi di fiori da spargere al passaggio dell'Ostia Consacrata.



Altre due processioni in costume si svolgono il 25 luglio, giorno del Santo Patrono, San Giacomo; e il 15 agosto festa della Madonna in cui anche i più piccoli portano in processione la loro madonna dei bambini.



La cerimonia del Battesimo si svolge in modo particolare, poichè il bambino viene portato al fonte battesimale dentro a una culla tenuta in equilibrio sulla testa da una ragazza.


Il Giorno dei Santi i giovani di Fobello si ritrovano nella piazza della Chiesa per accendere un grande fuoco, sulle cui braci verranno arrostite le castagne caldarroste che saranno distribuite ai passanti prima e dopo la Messa.