Uomini Illustri
Uomini Illustri
Pro-Loco Fobello
Storia
Uomini Illustri
Tradizioni
Artigianato
Natura
Tempo Libero
Tempo Libero
Musei
Cartoline
Sentiermangiando
Contatti
Ospitalità
Servizi - Utilità
Meteo
Contatti
Come Raggiungerci
Link

UOMINI ILLUSTRI

CARLO RIZZETTI

VINCENZO LANCIA

Carlo Rizzetti


Di umile origine, in ancor giovane età, con una forza di volontà operosa e costante, egli aveva saputo conquistarsi una elevata posizione sociale nel commercio e nell'industria e aprirsi poi la via nel campo politico. Aveva presieduto il Consiglio provinciale di Novara per trent'anni, era stato deputato di Varallo durante sei legislature, sottosegretario di stato, vicepresidente del Consiglio superiore dell'industria, senatore dal 1913, svolgendo sempre un'attività inspirata a sani principi di patriottismo, e sempre portando un suo contributo di serietà e di buona preparazione. Fu particolarmente assiduo, fin che la salute ebbe a consentirglielo, alle sedute della nostra Assemblea, come era stato ai lavori della Camera, partecipando ai maggiori dibattiti parlamentari, e dettando apprezzate relazioni su notevoli disegni di legge.


Nominato Senatore il      16/10/1913


Incarico di governo come sottosegretario di Stato al Ministero dell'agricoltura, industria e commercio (7 gennaio-11 febbraio 1906)


Vicepresidente del Consiglio provinciale di Novara (1905-1907)


Presidente del Consiglio provinciale di Novara (10 agosto 1908-1913)


Assessore comunale di Fobello e Consigliere provinciale di Novara per il circondario della Valsesia (1895-1904)


Consigliere della Cassa di risparmio di Torino

Membro della Camera di commercio di Torino

Presidente della Camera di commercio di Torino

Vicepresidente del Consiglio superiore dell'industria e del commercio

Socio ordinario dell'Accademia d'agricoltura di Torino (25 febbraio 1917)


Socio del Club alpino italiano (CAI) di Varallo


Cavaliere del lavoro (8 settembre 1907)

  

FOBELLO